"Mia madre, Giuditta Rissone",
il documentario dedicato
a Emi De Sica

intervista
29/03/2021

A pochi giorni dalla scomparsa (lo scorso 23 marzo), proponiamo la video-intervista in cui Emi, figlia di Giuditta Rissone e Vittorio De Sica, racconta la sua infanzia e il rapporto con la mamma.

Emi De Sica se ne andata senza salutare. Non amava lo strazio degli addii, si sottraeva volentieri ad ogni forma di drammatizzazione, contrastando il dolore con elegante leggerezza e un’ironia scanzonata; in lei, la presenza di suo padre, Vittorio De Sica, era palpabile (leggi il nostro ricordo).

 

 

Ma Emi aveva nel suo DNA anche i geni di un’antica famiglia di teatranti piemontesi, i Rissone. Giuditta, sua madre, aveva calcato le scene sin da bambina e proprio sul palcoscenico aveva incontrato il futuro padre della sua amata bambina. Per Giuditta, l’emancipazione, il diritto a riprendersi la sua vita, dopo anni di tournée estenuanti in giro per il mondo, si era concretizzata nel matrimonio e nel prendersi cura della famiglia.

Nel 2013, il colpo di fulmine tra Emi De Sica e la Cineteca produce una mostra, voluta assieme ai fratelli, figli di Vittorio e Maria Mercader, Christian e Manuel, Tutti De Sica, allestita al museo dell’Ara Pacis, nel cuore di Roma.

Da allora, ogni anno Emi ha partecipato al Festival del Cinema Ritrovato che nel succedersi delle edizioni ha presentato alcuni restauri dei capolavori di Vittorio De Sica.

Amava Bologna, i tortellini e la mortadella che puntualmente portava con sé a Roma.

Nel 2016, il frutto di questo grande amore si concretizza nell’offrire all’archivio Rissone-De Sica una nuova casa: la biblioteca Renzo Renzi della Cineteca di Bologna. Grazie a Emi e Sergio, oggi l’archivio – che a buon diritto rappresenta entrambi le famiglie -, è a disposizione di tutti.

Arrivederci Emi, sei andata dove “buongiorno è veramente un buongiorno!”, come la tua mano di bambina ha scritto nella scena finale di Miracolo a Milano.

Una piccola biografia di Emi

Emi (Emilia) De Sica, (Roma, 10 febbraio 1938 – Roma, 23 marzo 2021) figlia primogenita di Vittorio De Sica e Giuditta Rissone, è stata un’agente cinematografica della William Morris Organization e un’importante casting director.
Suoi i cast italiani dei film: Il Padrino – Parte 1 del 1972 e Il Padrino – Parte 2 del 1974 per la regia di Francis Ford Coppola. È stata inoltre casting director di Casanova di Federico Fellini del 1976, Novecento di Bernardo Bertolucci del 1976, Arrivano i bersaglieri di Luigi Magni del 1980, Maux Croises per la serie dell’Ispettore Lavardin diretto da Claude Chabrol nel 1988, per citarne solo alcuni. Per la sua natura schiva e riservata, spesso preferiva non apparire nei crediti.

Si è a lungo dedicata alla memoria del padre, curando diversi progetti, dai Premi Vittorio De Sica, patrocinati dalla Fondazione Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, alla conservazione del prezioso Archivio Rissone-De Sica, curato insieme al marito Sergio Nicolai e dato in custodia alla Cineteca di Bologna, che nel 2013 ha potuto dare vita alla mostra di grande successo “Tutti De Sica”, allestita all’Ara Pacis di Roma (a proposito della mostra, guarda la video-intervista a Emi realizzata da La Stampa).

Nel 1999 è nella squadra di “Il programma lo fate voi”, trasmissione radiofonica a cura di Enrico Vaime insieme a Pier Francesco Poggi, Paola Cortellesi, Claudio Saint Just e Manuela Aureli.

Nel 2014 pubblica il libro Cara Emi sono le 5 del mattinoLettere dal set, a cura di Alberto Crespi edito da Laterza. Una raccolta di lettere che Vittorio De Sica scrisse alla figlia tra il 1960 e il 1970 durante la lavorazione dei film: La ciociara, Ieri, oggi e domani, Matrimonio all’italiana, e I girasoli.

Vita privata

È stata sposata dal 1966 al 1975 con Peter Baldwin da cui ha avuto la sua prima figlia Eleonora.
Nel 1980 si è sposata in seconde nozze con Sergio Nicolai, che le è stato accanto per 41 anni, dalla loro unione è nata nel 1981 la loro figlia Giovanna.

Leggi il ricordo dedicato a Emi su La Stampa.

Gallery

keyboard_arrow_left keyboard_arrow_right