Toro scatenato

(Raging Bull, USA/1980) di Martin Scorsese (129')
Toro scatenato

(Raging Bull, USA/1980) di Martin Scorsese (129')

Quando un pugile si allena allo specchio, tirando e schivando con la sua immagine riflessa, si dice che sta ‘boxando con l’ombra’. L’espressione è così bella che ci porta inevitabilmente a vedervi impresse allusioni metaforiche: anche se sul ring ci si scazzotta in due, il pugile è sempre solo con se stesso, lui e il proprio lato oscuro. La figura epica e turbolenta di Jake LaMotta porta, sul proprio corpo martoriato, decenni di cinema sulla boxe, distillando alla perfezione la vena ostinata e disperata dei suoi protagonisti. “Bob si guarda allo specchio e ripete il discorso di Fronte del porto. Era l’immagine di qualcuno che aveva superato prove terribili, che aveva sofferto e fatto soffrire quelli che gli erano vicini, e che attraverso tutto questo era arrivato a una sorta di pace con se stesso e con il mondo” (MS).