Cile – il mio paese immaginario

(Mi país imaginario, Cile/2022) di Patricio Guzmán (83')
Cile – il mio paese immaginario

(Mi país imaginario, Cile/2022) di Patricio Guzmán (83')

“Ottobre 2019, una rivoluzione inattesa, un’esplosione sociale. Un milione e mezzo di persone che scendono in piazza a Santiago reclamando più democrazia, una vita più degna, una migliore educazione, un miglior sistema sanitario e una nuova costituzione. Il Cile aveva ritrovato la sua memoria. L’evento che attendevo dal tempo delle mie lotte studentesche nel 1973”. Mezzo secolo dopo aver commosso e indignato il mondo con il suo incendiario e monumentale Battaglia del Cile, l’indomito Guzmán porta di nuovo la sua macchina da presa nelle strade per documentare il risveglio di una nazione, in particolare delle donne, protagoniste e attente osservatrici dell’onda dirompente che porterà al Plebiscito nazionale del 2020, il primo dell’era post-Pinochet.