Lubo

(Italia-Svizzera/2023) di Giorgio Diritti (175')
Info
Cinema Modernissimo
Lubo

(Italia-Svizzera/2023) di Giorgio Diritti (175')

Con: Franz Rogowski e Valentina Bellè

Svizzera, 1939. Lubo (Franz Rogowski) è un artista di strada che viene arruolato di forza nell’esercito elvetico. Mentre è sotto le armi i suoi tre figli vengono prelevati per essere ‘rieducati’, e la moglie rimane uccisa nel tentativo di impedire il sequestro. Liberamente ispirato al romanzo Il seminatore di Mario Cavatore, che ripercorre i soprusi di cui furono vittima gli ‘zingari bianchi’ di etnia Jenisch, il film di Diritti è una riflessione, quanto mai attuale, sulla paura del diverso e sulle sue drammatiche conseguenze. “Nello svolgersi degli eventi emerge quanto principi folli e leggi discriminatorie generino un male che si espande come una macchia d’olio nel tempo” (Giorgio Diritti).
Classificazioni:
Discriminazione e odio Età 6+ Sesso Turpiloquio Uso di armi Violenza
Info
Cinema Modernissimo

Lingua

Versione originale con sottotitoli

Lingua originale: italiano, tedesco svizzero

Parte di:

Info biglietteria
Intero € 6,00

Riduzione
Amici e Sostenitori Cineteca e Minori di 18 anni: € 4,50
Studenti, Over 65, YoungER Card, Carta Giovani nazionale (escluso sabato e festivi): € 4,50
Convenzionati (escluso sabato e festivi): € 5