Bernstein,
colpi da maestro

“There once was a boy named Lenny/ Whose talents were varied and many”: inizia così The Saga of Lenny, parodia di The Saga of Jenny di Kurt Weill e Ira Gershwin composta da Stephen Sondheim e cantata da Lauren Bacall all’amico Leonard Bernstein in occasione dei suoi settant’anni. Di talenti ne aveva davvero innumerevoli questo genio della musica, tra i massimi compositori e direttori d’orchestra del Novecento. A lui Bradley Cooper, dopo il successo di A Star Is Born, dedica la sua seconda regia, un biopic intimo e appassionato, Maestro, che ci offre l’occasione per ripercorrere il rapporto di Bernstein con il cinema: i due capolavori tratti dai suoi musical, West Side Story e On the Town (ovvero Un giorno a New York), e l’unica colonna sonora appositamente composta per un film, Fronte del porto di Kazan con Marlon Brando.

Programma della rassegna

Nessuna replica trovata