La zona morta

(The dead zone, Canada/1983) di David Cronenberg (103')
La zona morta

(The dead zone, Canada/1983) di David Cronenberg (103')

Lo spunto di partenza è che il coma profondo agisce come una sorta di lavaggio del cervello, da cui ci si risveglia liberi dalla pesantezza di tante scorie evolutive e in grado di sfruttare appieno tutte le potenzialità premonitrici della nostra corteccia cerebrale. Ma se ci siamo evoluti al punto di sfruttare solo una minima parte della nostra psiche, c’è un semplice motivo: avere un cervello troppo potente significa vivere nel dolore. Lo dice, meglio di ogni altra cosa, la faccia di Christopher Walken. Incubo in slow-motion, da un grande romanzo. (am)